Giugno 13, 2024

Per gli appassionati del vinile siamo arrivati al fine settimana più atteso dell’anno: il Record Store Day. Nei vari gruppi social di fan floydiani c’è un po’ di confusione sulle varie uscite che ci sono quest’anno a marchio floydiano. Con questo breve articolo cercheremo di fare un po’ di chiarezza.

Partiamo dalle certezze. Oggi, 19 Aprile, esce l’ultima versione di The Dark Side Of The Moon, un’edizione speciale da collezione in un doppio LP. Questa nuova edizione dell’album presenterà lo spettro del prisma visto attraverso il lato riproducibile del vinile, mantenendo la migliore qualità del suono che i fan si aspettano. L’album sarà confezionato in una copertina apribile con un poster esclusivo. È la prima volta che i Pink Floyd utilizzano questo pionieristico processo di stampa UV per un disco illustrato. Le immagini sono stampate con una stampante di alta gamma, che utilizza la luce UV-Led per asciugare l’inchiostro permanente sul lato senza audio su cui è stampata l’immagine. Questa edizione NON fa parte della lista del RSD e lo potete acquistare a questo link.

Ufficialmente per RSD esce la versione picture disc di The Dark Side Of The Moon Redux di Roger Waters. Un’edizione numerata con una tiratura limitata di 3000 copie, acquistabile in tutto il mondo ad eccezione degli USA. Questo, al momento, lo potete trovare solo nei negozi ad un prezzo che si aggira intorno ai 50€.

Come ultima cosa, ed è quella più strana, è l’uscita del LIVE AT BBC 1971, la registrazione del 30 Settembre del 1971 contenuta nel box The Early Years nella sezione Reverber/ation. Esce in un doppio LP trasparente per la Maison Blanche, ma non è mai stato annunciato dai Pink Floyd. Si tratta, in buona sostanza, di un bootleg legalizzato “all’italiana”. Avrà un bollino SIAE e ci pagherete l’IVA (se lo acquistate). Questa operazione è già stata fatta con Atomized, cioè la registrazione alla BBC del 16 Luglio 1970 contenuta nel box The Early Years nella sezione Devi/ation, anche se non per RSD, si trova regolarmente in vendita da qualche anno. In conclusione, questa, rimane un’uscita NON ufficiale Pink Floyd. A voi la scelta.

La Newslettr di Flaming Cow

Iscriviti per ricevere gli articoli direttamente nella tua casella di posta!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *