Giugno 13, 2024
Spread the love

LA GAG DI NICK MASON A POMPEI

Per spiegare in maniera semplice e veloce cos’è il British humor basta ascoltare Nick Mason durante un concerto dei suoi Saucerful Of Secrets. Da quando è iniziato questo progetto, il batterista prima di Set The Controls For The Heart Of The Sun, prende il microfono e spiega che finalmente dopo tanti anni è contento di suonare il famoso gong usato sempre da Roger Waters. Ma l’attesissimo concerto di Pompei, Mason ha dato il meglio di sé entrando sul palco con lo stesso cappello che indossava in quei giorni di Ottobre del 1971 e dicendo che è dispiaciuto di non avere più i baffi.

Pompei per Mason è un luogo speciale. Ha sempre dichiarato:

“L’unica grande testimonianza filmata dei Pink Floyd dal vivo, prima delle ultime due tournée, è Live at Pompeii, al quale sono molto affezionato. È stata un’ottima fotografia di dove eravamo in quel momento.” 

Arrivati al momento fatidico del gong, tutti si aspettano la solita battuta che ormai ripete da qualche anno, ma invece Mason si inventa una gag davvero brillante. Tira fuori il cellulare facendo finta di ricevere una telefonata da Roger Waters che gli chiede, in maniera molto accesa, che fine ha fatto il suo gong. Mason finge di non sapere nulla e risponde dicendo che si ricorda di averlo visto a casa di David Gilmour.

Ripresa di Andrea Borsotti

Non poteva che scattare una risata generale nel Teatro Grande di Pompei, ma sotto questa gag c’è molto di più. Inutile negare che dietro a questa sua battuta c’è ovviamente una presa in giro dei suoi amici che alla soglia ormai degli ottanta anni continuano ad avere un atteggiamento adolescenziale l’un con l’altro. Nick Mason, dall’alto della sua intelligenza, riesce a prenderli in giro, un po’ come a dire: “voi continuate a litigare, mentre io suono e mi diverto alla faccia vostra” e lo fa proprio nel più classico stile British humor. 

WHERE IS MY GONG? by Francesco Madonia is licensed under CC BY-NC-ND 4.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *