Giugno 13, 2024

14 Novembre 1974

Spread the love

Empire Pool, Wembley, Inghilterra.

“Dopo circa cinque minuti dedicata a un’elaborata accordatura, la band attacca con il primo brano, una nuova composizione intitolata Shine On You Crazy Diamond. E’ molto lenta, piuttosto carente di inventiva melodica: ogni nota indugia sospesa in quella maniera stentata, tipicamente sinistra, che tende a caratterizzare i Pink Floyd quando sono senza ispirazione. A questo avvio decisamente modesto fa puntualmente seguito il secondo dei tre nuovi motivi presentati in questa sezione. Raving And Drooling è sostenuta da un ritmo in qualche modo simile a quello del battito del cuore umano e contiene parecchie altre trovate tipiche dei Floyd. Quindi ecco Gotta Be Crazy, magmum opus di questo incerto triumvirato, con una melodia abbastanza soddisfacente; un seducente accordo in minore della chitarra di Gilmour, che si esibisce anche come cantante. Purtroppo, come sempre, i Floyd tirano in lungo le canzoni il doppio del necessario. La seconda metà è, ovviamente, dedicata per intero a Dark Side Of The Moon e impreziosita dalla proiezione di uno speciale filmato come accompagnamento visivo alla musica. In chiusura la band lascia il palco fra entusiastici applausi. Infine torna per un bis – niente ‘grazie’ o cose del genere – ed esegue Echoes. Gli effetti visivi sono ora relegati a sfere di luce verde proiettate sul grande schermo.” (NME)